Condividi

di Beppe Grillo – Altra domenica, altra settimana del Blog: la numero 147. Rivediamo insieme gli articoli di questi 7 giorni appena passati. Eccoli:

Durante la pandemia, i 10 uomini più ricchi del mondo hanno visto la loro ricchezza complessiva aumentare di 540 miliardi di dollari, con un aumento della disuguaglianza mai registrato prima. Questa crisi ha messo a nudo i problemi del nostro difettoso sistema economico globale in cui pochi ricchi prosperano, mentre milioni di persone lottano per sopravvivere. L’umanità ha un incredibile talento, un’enorme ricchezza e un’immaginazione infinita. Dobbiamo mettere queste risorse al lavoro per creare un’economia che benefici tutti, non solo i pochi privilegiati.

La gestione dei rifiuti non è l’unico aspetto dell’Economia Circolare: rifiutare, ripensare, ridurre, riusare, riparare, rinnovare, ricostruire, riutilizzare, riciclare e recuperare sono le 10R di un nuovo modello che punta a creare maggiori posti di lavoro consumando meno materie prime. Bisogna garantire un “diritto al riuso e alla riparazione”. Ecco il progetto di legge “Diritto alla Riparazione” del M5S.

I dati pubblicati dall’Agenzia Europea Ambientale su inquinamento e mortalità sono drammatici. Si consuma una lenta e silenziosa pandemia non dichiarata. È sempre più urgente ridurre l’inquinamento atmosferico. Ne va del futuro dei nostri figli. Inquinamento PM2.5 e mortalità.

Di seguito l’intervista al teorico dei media e scrittore statunitense Douglas Rushkoff, realizzata da MEET, Digital Culture Center: Il futuro è un gioco di squadra

Esistono molti studi sui fattori che contribuiscono alla felicità dei lavoratori. Ora, un’analisi dell’Università di Chicago rivela un tratto fondamentale condiviso da nove dei lavori più apprezzati da migliaia di intervistati.

Un recente studio rileva che gli obiettivi dell’Accordo di Parigi sul clima saranno quasi impossibili da raggiungere senza drastiche riduzioni delle emissioni legate al cibo. Leggete e condividete!

Abbiamo concluso con una notizia che da tempo gli ambientalisti inglesi, e non solo, attendevano: Un recente disegno di legge del Dipartimento per l’ambiente, l’alimentazione e gli affari rurali del Regno Unito vieterà ai supermercati del paese l’acquisto di alimenti legati alla deforestazione illegale e all’accaparramento della terra (Land Grabbing). Ecco di cosa si tratta.

Come sempre, vi auguro una felice domenica.

B.

image_pdfScarica la pagina in PDFimage_printStampa la pagina