Condividi

Il 20 e 21 novembre in occasione della Festa dell’Albero e il week end successivo in caso di maltempo, torna l’iniziativa Alberi per il Futuro, due giorni in cui verranno piantati in tutta Italia alberi e arbusti.

Alberi per il Futuro nasce nel 2015 tra Reggio Emilia e Milano ed entra subito nel cuore di Gianroberto Casaleggio che, nel dicembre di quell’anno, partecipa alla messa a dimora di 577 alberi nel capoluogo lombardo. Gianroberto curava un piccolo bosco su un terreno di sua proprietà in Piemonte e in quell’occasione riuscì a condividere impegno e passione con molti altri cittadini.

Dal 2015 a oggi, grazie ad Alberi per il Futuro sono circa 60.000 gli alberi e arbusti messi a dimora nelle aree urbane di oltre 250 città e paesi italiani da Nord a Sud.

Come Partecipare?

Il primo passo per poter organizzare la piantumazione è la richiesta di autorizzazione all’Assessorato all’Ambiente o all’Ufficio Ambiente del tuo Comune che ti indicherà le aree destinate alla forestazione urbana e con cui ti consigliamo di raggiungere un accordo per la gestione delle annaffiature nei primi 2-3 anni.

Sul sito www.alberiperilfuturo.it c’è il kit necessario per avviare un progetto e seguirlo nei primi anni, e l’elenco dei vivai accreditati in ogni Regione.

image_pdfScarica la pagina in PDFimage_printStampa la pagina