SALUTE

Home SALUTE

Lotta al tumore al cervello grazie alla stampa 3D

Il glioblastoma è una forma molto aggressiva di tumore che colpisce il sistema nervoso centrale. Rappresenta circa il 45% di tutti i tumori che...

Cervello plastico: il bimbo cui hanno rimosso il 15% del suo cervello

A Tanner Collins, un bimbo di 11 anni di Pittsburgh, fu diagnosticato un tumore benigno di dimensioni di una palla da golf che stava crescendo...

Coronavirus: la conoscenza è il primo antidoto

I coronavirus (CoV) sono un’ampia famiglia di virus respiratori che possono causare malattie da lievi a moderate, dal comune raffreddore a sindromi respiratorie gravi...
video

Tuta robotica per aiutare a camminare e correre

I ricercatori dell'Istituto Wyss di Ingegneria Biologica di Harvard , la Seas e l'Università del Nebraska "Omaha" hanno creato un esoscheletro indossabile per aiutare...

Intervento al cervello grazie alla stampa 3D

Tra i molti impieghi della stampa 3D in ambito chirurgico, ce n’è uno molto importante: la possibilità di ridurre in modo decisivo l’invasività di...

L’inquinamento oggi, la “stupidità” domani

di Pierluigi Scerbo - Noi tutti assistiamo inermi e quasi incoscienti ad una delle catastrofi (se non la piu grande catastrofe) per l’essere umano:...
video

Ricerca rivoluzionaria potrebbe finalmente ripristinare la vista

Uno scienziato ungherese ha vinto un premio da 1 milione di euro per una cura contro la cecità. Il Premio Körber di quest'anno è...
video

Un impianto cerebrale dona la vista parziale ai non vedenti

Sei persone non vedenti hanno parzialmente ripristinato la propria vista utilizzando un impianto che trasmette immagini video al cervello. La scoperta pionieristica ha rivelato che...

Conclusione anticipata dello studio clinico di efficacia del Tocilizumab

Nella fase iniziale della pandemia da causata dal virus SARS-COV-2, che ha causato la pandemia COVID-19, si è capito che oltre alla patologia direttamente causata dall’infezione del...

Cosa succede se non dormi?

di Claudia Aguirre - Nel 1965, Randy Gardner, un giovane studente di 17 anni, restò sveglio per 264 ore. Ossia 11 giorni, per scoprire cosa sarebbe...

ULTIMI POST