Condividi
Artwork di Happy Grafic con illutrazioni di Shutterstock

di Virginia Raggi – Roma vuole essere una città all’avanguardia: con entusiasmo sperimentiamo nuove tecnologie per portare la città verso un futuro sempre più “smart”.

Siamo pronti per testare una tecnologia di cui negli ultimi tempi si parla molto: Li-Fi, light fidelity. Una tecnologia wireless che utilizza le onde luminose emesse da lampadine a Led per trasmettere dati e informazioni.

Più veloce, più efficiente e più sicuro del Wi-Fi. Non più onde radio, quindi, ma luce. In pratica, attraverso una lampadina sarà possibile connettersi a Internet.

Roma sarà presto protagonista di questa sperimentazione all’interno di alcuni istituti scolastici. È fondamentale, quando si parla di innovazione, lavorare mettendo al centro la persona e le sue esigenze. La tecnologia deve svilupparsi al fine di rendere sempre più semplice, inclusivo e intuitivo l’accesso ai servizi, all’informazione. Ed è importante farlo partendo proprio dai più giovani.

Questa tecnologia ci permetterà di navigare su Internet in modo sostenibile e sicuro. Tutti noi siamo circondati da punti luce: tutti quei punti luce diventano potenziali trasmettitori di dati. Nei luoghi chiusi, dove ci sono le lampade che fanno luce nelle stanze, ma anche all’esterno tramite i lampioni.

Sta crescendo in modo esponenziale il numero dei dispositivi connessi a Internet: ci sarà sempre più bisogno di connessioni veloci e affidabili e il Li-Fi pare essere, di fatto, la risposta a questa necessità.

Il Li-Fi ha diversi vantaggi: ha una velocità di trasmissione delle informazioni superiore a quella del Wi-Fi, quindi una maggiore banda larga, una maggiore sicurezza nell’invio di dati e una maggiore affidabilità.

Roma si fa trovare pronta, fa un passo avanti, coglie l’opportunità e rafforza il suo impegno a diventare sempre più Smart City.

image_pdfScarica la pagina in PDFimage_printStampa la pagina