Alexa, portami sulla luna

La missione Artemis-1 della NASA, il cui decollo è previsto per il prossimo marzo, mira a inviare una navicella spaziale Orion intorno alla luna. La cabina sarà in gran parte vuota, fatta eccezione per un tablet interattivo soprannominato “Callisto” installato di fronte un manichino di un astronauta. Callisto è essenzialmente un dispositivo touch-screen che presenta versioni riconfigurate di Alexa, l’assistente vocale di Amazon e la piattaforma di teleconferenze di Cisco WebEx.

Il sistema, chiamato Callisto in onore di una delle ancelle della Dea Artemide nella mitologia greca, mira a rendere un giorno più facile il lavoro degli astronauti. Ad esempio, gli astronauti potrebbero utilizzare Alexa per regolare l’illuminazione della cabina mentre svolgono altre attività, o in genere trovare più piacevoli viaggi lunghi e faticosi grazie alla possibilità di connettersi con i propri cari sulla Terra tramite la piattaforma di videoconferenze WebEx.

Il progetto fa parte di una collaborazione tra Amazon, Cisco e Lockheed Martin che ha costruito la capsula Orion per la NASA. Lockheed si è rivolta alle altre due società con l’idea di sviluppare un assistente virtuale circa tre anni fa. Attualmente sta anche rimborsando la NASA per qualsiasi aiuto che l’agenzia ha messo in atto per questo questo progetto attraverso un accordo chiamato Space Act Agreement, che consente all’agenzia spaziale di essere ricompensata per le competenze o le risorse che fornisce alle aziende che lavorano su determinati progetti spaziali. Secondo un portavoce della Lockheed, i costi stimati erano di circa 2,1 milioni di dollari quando lo Space Act Agreement per questo progetto è stato firmato nel 2018 , anche se la Lockheed ha finito per pagare alla NASA quasi 3 milioni di dollari.

La NASA non è stata coinvolta nella progettazione del sistema o nella selezione dei partner che Lockheed ha riunito. “Lockheed sta guidando questo sforzo e siamo felici di consentirlo in termini di fornitura di una piattaforma, proprio come faremmo con altre dimostrazioni tecnologiche che riteniamo potrebbero avere benefici futuri”, ha detto alla CNN Howard Hu, Vice Program Manager di Orion della NASA.

Amazon sta lanciando ora una nuova funzionalità per le persone che hanno un dispositivo abilitato per Alexa a casa. Gli utenti potranno ricevere aggiornamenti in tempo reale sulla missione Artemis-1 utilizzando il comando: “Alexa, portami sulla Luna”.