Condividi

“Il 23 novembre si va a elezioni anticipate. In Emilia Romagna voteremo anticipatamente per un solo motivo. Il presidente della Regione Vasco Errani (Pd) è stato condannato in appello per falso ideologico ad un anno di reclusione per il “caso Terre Emerse“, vicenda giudiziaria che ha visto condannato per truffa ai danni della Regione suo fratello Giovanni. Se i cittadini dell’Emilia Romagna daranno mandato di governo al Movimento 5 Stelle, uno dei primi atti sarà predisporre la sospensione dei vitalizi a tutti gli ex consiglieri regionali condannati. Il primo a vedersi tagliato il vitalizio sarà Vasco Errani. Per tutti gli altri ex consiglieri che godono dei vitalizi ci sarà invece un taglio del 90%. I fondi risparmiati, parliamo di quasi 4 milioni di euro l’anno , verranno per metà devoluti al Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese ed i restanti al fondo regionale per la scuola. Bonaccini, che ha ancora grane con la giustizia (il Pm ha richiesto l’archiviazione per l’accusa di peculato ma questa non è ancora stata concessa) è pronto a sostenere questa proposta? Via il vitalizio a Errani e tutti i condannati. Taglio del 90% per i vitalizi di tutti gli ex consiglieri. Non esistono in momenti di crisi “diritti acquisiti” o rendite di posizione per la classe politica.” Giulia Gibertoni – Candidata presidente Emilia Romagna, MoVimento 5 Stelle

image_pdfScarica la pagina in PDFimage_printStampa la pagina