Condividi

In tutto il mondo sta emergendo una rivoluzione silenziosa.

Lontano dagli schermi dei media mainstream, la cruda narrativa del “più grande è meglio”, che ha dominato il pensiero economico per secoli, è stata messa in discussione.

Le persone cercano comunità, collaborazione, modi di vita che alimentano la natura invece di distruggerla: i mercati degli agricoltori, alleanze tra piccole imprese, città di transizione, reti di mutuo soccorso, banche di comunità, scuole di agroecologia, istruzione alternativa, permacultura, ecovillaggi e tanto altro… Collettivamente queste iniziative ci indicano un nuovo cammino per l’umanità. Un cammino che localizza piuttosto che globalizzare, connette piuttosto che separare e ci mostra che noi essere umani possiamo non essere il problema ma la soluzione.

Planet Local: A Quiet Revolution, un film della ONG internazionale Local Futures, mostra questa rivoluzione silenziosa e trasformativa che sta emergendo in tutto il mondo. Con i contributi di attivisti di tutti i continenti insieme a figure prestigiose come Russell Brand, Noam Chomsky, Vandana Shiva, Helena Norberg-Hodge, Naomi Klein, Jane Goodall e Gabor Maté, il documentario Planet Local: A Quiet Revolution è un invito all’azione tempestivo e avvincente.

Buona visione.

image_pdfScarica la pagina in PDFimage_printStampa la pagina